| 
  • If you are citizen of an European Union member nation, you may not use this service unless you are at least 16 years old.

  • Stop wasting time looking for files and revisions. Connect your Gmail, DriveDropbox, and Slack accounts and in less than 2 minutes, Dokkio will automatically organize all your file attachments. Learn more and claim your free account.

View
 

WEB 2 0 e comunicazione ambientale interattiva(RR)

Page history last edited by Roberto 8 years, 6 months ago

Oltre ad una reportistica tradizionale ed unidirezionale basata principalmente su indicatori ambientali, la cittadinanza, sempre più sensibile e competente (spesso organizzata in comitati) in merito alle tematiche ambientali, chiede di essere coinvolta con una comunicazione interattiva  che possa sensibilizzare e orientare le scelte comportamentali, nell’ottica della partecipazione attiva al monitoraggio, controllo e miglioramento degli aspetti ambientali determinati direttamente o indirettamente dal singolo cittadino.

Questa  esigenza di un nuovo modello di comunicazione è già stata recepita dall’Agenzia Ambientale Europea. Un documento particolarmente esplicativo sull’argomento è intitolato “A NEW MODEL OF ENVIRONMENTAL COMMUNICATION FOR EUROPE FROM CONSUMPTION TO USE OF INFORMATION”

(http://www.eea.europa.eu/publications/92-9167-125-8)

preparato da studio Centre d’Estudis d’Informació Ambiental - Institut Català de Tecnologia. Nel documento vengono descritte le risultanze di studi e analisi  sulle caratteristiche di domanda e offerta di informazione ambientale in europa .le conclusioni affermano la mancanza di efficacia del modello tradizionale di comunicazione nell’indurre cambiamenti culturali verso la sostenibilità.

 

Un modello alternativo di scambio di informazione ambientale sta prendendo piede in Europa. Questo nuovo modello è basato sull’interattività, partecipazione e pluralità di sorgenti ed opinioni.

Questo modello è caratterizzato da tre aspetti di base:

a) uso di nuovi supporti tecnologici;

b) nuova e differente rappresentazione della conoscenza;

c) revisione dei contenuti offerti alla società.

L’emersione di nuovi sistemi di trasferimento di dati ed immagini basati su nuove tecnologie a basso costo ed immediatamente e facilmente utilizzabili, ha portato ad un gigantesco incremento del volume di informazioni e trasferimento di conoscenza. Nel nuovo modello la comunicazione si trova sotto forma di comunità virtuali, newsgroups, piattaforme elettroniche ecc..

La grande attenzione che EEA sta dedicando alla comunicazione ambientale interattiva, è evidenziato dal progetto Eye on Earth.

Durante i cinque anni previsti della collaborazione Microsoft-AEA, Eye on Earth verrà gradualmente ampliato per includere informazioni su molte altre tematiche ambientali, con l’obiettivo di diventare un osservatorio globale del cambiamento ambientale. La piattaforma allargherà lo spettro tematico dell’informazione ambientale integrando le sfide ambientali più importanti della nostra epoca, quali l’ozono troposferico e altre forme di inquinamento atmosferico, le maree nere, la biodiversità e l’erosione costiera. In una fase successiva comprenderà anche unnumero maggiore di fornitori d’informazioni e link ad altri servizi automatizzati di monitoraggio ambientale.

Eye on Earth si avvale delle innovazioni tecnologiche per associare dati ambientali e dati geospaziali mediante la piattaforma Virtual Earth (Bing) della Microsoft e per consentire al pubblico in generale di contribuire con le proprie conoscenze attraverso strumenti di comunicazione semplici. La tecnologia utilizzata in questa fase diventerà in futuro un sistema di rilevamento precoce virtuale con l’ausilio di dati via satellite associati a dati in loco e contribuirà alla diffusione delle informazioni dal livello globale a quello locale. Sarà vero anche il contrario. Le osservazioni a livello locale fornite dagli utenti abituali potranno essere confrontate con le osservazioni globali del cambiamento ambientale.

 

 

Comments (0)

You don't have permission to comment on this page.